Il sito per chi ama smanettare con Arduino, Raspberry Pi & Co.
Condividi:
Notifiche
Cancella tutti

[Risolto] Migliorare autoconsumo energia da fotovoltaico per riscaldamento acqua sanitaria

   RSS

0

Buon giorno a tutti

Vorrei realizzare un sistema per utilizzare l'energia elettrica del fotovoltaico che non autoconsumo con le utenze domestiche, riscaldando l'acqua sanitaria.

Oggi lo faccio brutalmente con un orologio giornaliero regolato più o meno sulle ore di maggior produzione giornaliera, con tutti i suoi evidenti limiti (se non c'è produzione l'orologio non lo sa e il boyler consuma energia dalla rete. Ovviamente per nulla economico)

I sistemi che ho visto in commercio (molto costosi) misurano il valore istantaneo della corrente che viene immessa in rete, con un amperometro e, in base al valore dell'uscita, forniscono una tensione di valore adeguato alla  resistenza del boyler, tale che lo stesso boyler non consumi più energia di quella disponibile e che andrebbe in rete. 

Chiedo cortesemente se esiste già un progetto realizzato con arduino o altro o, se in mancanza, mi potete fornire indicazioni per farlo.

Solitamente i sistemi in commercio (per la verità pochi) alimentano resistenze  fino a 3000 w.

Ho pensato che la lettura amperometrica potrebbe essere elaborata attraverso arduino con il quale pilotare un potenzionetro digitale per comandare un PWM di adeguate caratteristiche, per fornire la giusta tensione alla resistenza del boyler.

Ringrazio anticipatamente chi mi vorrà dare una mano.

Tag argomenti
1 risposta
0

Gia fatto nel 2014:

Ti serve una board ( anche una uno va bene), due sensori amperometrico TA  un trasformatore 220/5 volt un ponte di graetz ed un diodo Zener, due trimmerini di regolazione, un bel Triac grosso, un interruttore ottico e qualche condensatore.

Leggi la corrente con il TA e la moltiplichi per la tensione che ricavi con il circuitino che fai con trasfo,ponte di graetz, diodo Zener e trimmer, lo fai per fotovoltaico ed utenza.

Ricavi per differenza la potenza utile da mandare al boiler

Poi sempre dallo stesso circuitino ti ricavi lo "zerocrossing" ( c'è uno sketch apposito per farlo).

Infine utilizzi uno script in "microsecond" per calcolare il tempo che passa da quando la semionda della tensione passa per lo zero ("zerocrossing") a quando attivare il secondo circuito con il Triac.

In base al tempo in centesimi di secondo che fai passare, parzializzi la tensione e quindi la potenza al tuo bolier.

ATTENZIONE ALLE ARMONICHE passano i cindensatori e l'inverter fotovoltaico non gradisce quindi valuta un bel filtro passabasso RLC.

 

AUGURI (ci ho messo due mesi a farlo)

 

Condividi:

Entra nel forum

Hai un nuovo progetto in mente ma hai dei dubbi su come realizzarlo? Vuoi condividere la tua conoscenza da maker con gli altri? Registrati nella nostra community e potrai chiedere fare la tua domanda o rispondere e condividere la tua conoscenza in internet.