Torcia DIY – Parte 1

Nel corso delle due puntate andremo a vedere come creare una torcia programmabile, partendo dalla creazione dell’array di led che fungeranno da fonte luminosa, andremo poi a creare il nostro codice per programmare varie modalità che la torcia potrà avere. Il codice verrà successivamente spostato sulla scheda critics attiny85 per salvare un po di spazio ed anche energia. In particolare andremo a vedere come accendere la nostra torcia tramite pulsante e come inserire successivamente la modalità SOS, ma ovviamente è possibile personalizzarla come meglio crediamo. In un secondo momento creeremo l’involucro che conterrà tutta l’elettronica e lo stamperemo tramite stampante 3D.

Progettazione con Arduino

In un primo momento vediamo come accendere e spengere un led tramite pulsante, (si trovano vari codici che risolvono questa funzione con una piccola ricerca su google) con la scheda arduino e una protoboard, per testare che effettivamente il tutto funzioni senza problemi. Vi metto qui sotto il codice che ho utilizzato preso direttamente dal sito di Michele Maffucci:

Per semplificare un pò la vita ho creato un piccolo schemino con fritzing, che vi consiglio fortemente di provare perchè è davvero semplice e gradevole da usare per creare piccoli progetti con un’anteprima visiva molto bella, per semplificarci un pò la vita.

Prototipo con una breadboard
Prototipo con una breadboard

Ed ecco nella realtà come si presenta il progettino con arduino:

Led con arduino
Led con arduino

Creazione Torcia

Passiamo ora a creare il nostro array di led che fungeranno da fonte luminosa per la nostra torcia. In maniera molto semplice dobbiamo collegare i nostri led in parallelo ed inserirli in una protoboard per ottimizzare gli spazi. Di seguito vi riporto i passi per realizzarne uno in maniera molto veloce e semplice.

Posizionamento led
Posizionamento led

Mettiamo in una protoboard 9 led o comunque quadrati di led in modo da creare una forma geometrica uniforme da poter poi inserire il tutto nel nostro involucro. Io per comodità ho utilizzato un’altra protoboard con delle fascette per tenere fermi i led.

Saldiamo I led
Saldiamo I led

Cerchiamo di posizionare i led nella stessa direzione in modo da poter poi collegare in parallelo il tutto. Muniamoci quindi di pazienza e di un saldatore e andiamo a saldare tutti i pin dei nostri led ricordando il positivo e il negativo (ricordo il lato più corto essere il negativo). Per maggiore sicurezza una volta saldati i fili alle estremità, io li ho recuperati da un vecchio alimentatore per pc, utilizziamo una guaina termorestringente per evitare cortocircuiti.

Fili con guaina per evitare corti
Fili con guaina per evitare corti

Possiamo quindi testare le nostre saldature con una batteria da 3,3v (quelle per gli orologi a forma di monetina per capirci) unendo in parallelo i fili e toccando le due estremità della batteria (liscia positivo e ruvida negativo), rispettivamente tutti i negativi insieme e tutti i positivi insieme.

Programmazione Attiny85 Critics Board

Critics Tiny85 Board
Critics Tiny85 Board

Una volta capito il codice che andremo ad utilizzare per il nostro progetto dobbiamo capire come programmare il nostro Attiny85 per eseguire queste funzioni: esistono vari modi per poterlo fare, come per esempio programmarlo direttamente tramite arduino oppure utilizzare un programmatore ISP come ho fatto io. In questo caso dobbiamo inserire semplicemente il programmatore nel computer, scaricare i driver più recenti e, una volta riconosciuto sull’IDE di arduino, impostare la programmazione via ISP e caricare lo sketch come fosse un normale arduino (nel caso non dovesse funzionare scaricate prima la libreria di attiny e poi riprovate). Lo vedremo comunque nel dettaglio passo passo nella prossima puntata dato che per ora abbiamo già un pò di cose da fare. Ci vediamo alla prossima.

A presto!

 

Lascia un commento